giovedì 18 dicembre 2014

Your Christmas Wishlist #6 - Letterine di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo


Oggi è l'ultimo appuntamento con i desideri degli ospiti di Faccio e Disfo e ho lasciato per questa occasione la migliore amica di questo mondo 2.0.
Sara Nuvolosità Variabile è come l'amica a scuola che scopri il secondo anno, ti è sempre sembrata un bel tipo ma tu e lei siete così diverse che solo la vita può creare l'occasione per rendervi amiche, e la vita di occasioni ce ne ha date tante, le passioni, gli incontri sporadici, alcune brevi strade formative percorse insieme, occasioni di lavoro e di festa, ma forse LA vera OCCASIONE è stata il piccolo Leonardo che ho conosciuto (e amato) qualche mese fa quando ancora era invisibile ma già aveva tutto il peso di una presenza. Lui mi ha legato alla sua mamma con un doppio, triplo nodo ingarbugliato di quelli che soli i bimbi sanno fare e non lo ringrazierò mai abbastanza per questo.

E visto che i desideri di Sarilù per me sono importantissimi, gli lascio tutto lo spazio possibile:

IN RENNA I TRUST 
(solo lei poteva avere dei desideri così belli e rennosi!!)



  1. Un Renna-Trofeo
  2. Una delle  Pretty Fashion Maxi Clutches
  3. I quadernini rennosi di The Lapisu
  4. Il cappello cornuto di Vendetta Uncinetta
  5. Un maglioncino super natalizio
  6. Un temporary tattoo
  7. Un set copripiumino che sa di calduccio
  8. Un termoadesivo soffice
  9. Un portamonete
  10. Una renna-segnalibro
E questi sono i suoi auguri


Per i miei auguri ci sentiamo nei prossimi giorni.
Un abbraccio

giovedì 11 dicembre 2014

Your Christmas Wishlist #5 - Letterine di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo


Io oggi sono emozionata. Sono emozionata come lo era mia figlia quando siamo andati a mangiare a casa della sua maestra (oggi l'ho proprio capita quella tensione mista a emozione e gioia).
Oggi però è la maestra che viene a casa mia e, anche se è quasi mia coetanea (anzi è più giovane!), io la guardo, l'ascolto, l'ammiro come ammirerei un'artigiano al lavoro, con mente e cuore spalancati e pronti ad assorbire quello che nasce dai suoi gesti così consapevoli.
Lei è Enrica Crivello ed è la mia prof del corso di cui ti ho parlato qualche tempo fa. Per lei usare i social network è facile (e forse entusiasmante) come lanciare dei coriandoli e quell'entusiasmo lo sa trasmettere sul serio.
Come ho detto e ripetuto mille volte, oltre al contenuto di quello che spiega, io sono rimasta ipnotizzata dal suo stile e quindi pensando alle wishlist non ho potuto non chiederle se aveva voglia di partecipare, anche perchè a me piace un sacco scoprire le persone al di fuori del loro "contenitore".
Oggi quindi la prof non parlerà di social media ma ci racconterà i suoi desideri (che sono troppo fighi obviously!).

Questa è la mia lista di cose che vorrei. Non a Natale, ma proprio che vorrei, in generale. Solo che nel resto dell’anno fa brutto presentare liste di “suggerimenti”, no?
[Dentro ci sono solo le cose che posso rendere pubbliche, perché poi ho anche una “lista B”, ma quella è piena di desideri, e io con i desideri sono superstiziosa.]

  • una gonna a ruota, magari con i fiori, perché non mi sono ancora abituata alla brutta stagione – né ho intenzione di farlo 
Foto credit: Deer Circus

  • la taglierina per fare le nappe-frange, la vende Martha Stewart – io un po’ la odio un po’ la amo, non ho ancora deciso, comunque la sua taglierina la voglio:
    Foto credit: Martha Stewart
  • un viaggio in Islanda per vedere le balene (oltre che l’Islanda stessa). Se non posso avere il viaggio per vedere la balene, per il momento potrei accontentarmi di una balena di pezza, ma che sia più realistica possibile: 
  • Foto Credit: Valaan Villapaita
  • Il piattino di Natale di Royal Copenhagen, edizione 2014 (e poi un altro piattino, ogni anno, per ogni Natale):
Foto Credit: Royal Copenhagen
  • una vestaglia calda che mi arrivi ai piedi (quella che mi arriva alle ginocchia ce l’ho già). Ho visto questa, è bella perché ha sopra i colori dello spazio, ma anche una in tartan non mi dispiacerebbe – l’importante è che sia calda perché io ho bisogno di coccole:
Mara Kimono by Monki

  • il Kitchen Aid! Perché nei giorni in cui amo Martha Stewart sento che senza un Kitchen Aid non ha proprio senso non dico cucinare, ma nemmeno pensare di farlo.

Foto Credit: Kitchen Aid

  • E infine: la tanto tanto desiderata PH5-lamp, la lampada disegnata da Poul Henningsen. Ha la caratteristica di illuminare solo di luce riflessa e di non farti mai vedere la lampadina – in pratica la appendi in casa e sei a posto così, ti senti bene, non hai bisogno di nient’altro (o quasi insomma):
PH-Lamp by Poul Henningsen

Quanta meraviglia!!! Io te l'avevo detto che la prof ha stile. 
Grazie Enrica io spero sempre in un contagio epidemico del tuo stile (e della tua conoscenza)!

Noi ci sentiamo settimana prossima con una wishlist piena di affetto (mio ;-))

giovedì 4 dicembre 2014

Your Christmas Wishlist #4 - Letterine di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo


Nuovo giovedì, e nuovo appuntamento con le Christmas Wishlist degli ospiti di FeD
Questa settimana c'è Paola - We Make a Pair. 
Lei - nel mio mondo immaginario - è l'amica conosciuta in biblioteca (perchè sa tantissime cose!!) che mi ha conquistato per la sua conoscenza del mondo online e per la sua abilità nel trovare e mostrare oggetti bellissimi e originali; per lei navigare online è come andare in bicicletta: un esperienza da godere fino in fondo senza accontentarsi di quello che si vede in superficie. Lei è quella che saprebbe incantare uno stuolo di maschi (specialmente quelli nerd) con le sue selezioni e le sue scoperte online (mica come me che li faccio fuggire appena pronuncio la parola "colori acrilici"). 
Insomma, lei per me è una Uniqueness Hunter (sì questo termine me lo sono inventato!). 

Ora guarda la sua selezione e dimmi se non è così!! (io vorrei tuttooooooo!!)


  • TINALS: ogni cassetta è una canzone d’amore illustrata. Poetico, rock e fighissimo: la più bella scoperta dell’anno! 
  • Le PALLE di NATALE, che funzionano tutto l’anno, adatte in ogni occasione [ndr. io ne ho una regalatami da Paola e la adoro!!!]
  • Le borse BOOKHOU sono nella mia wishlist da un secolo, ormai: tessuti stampati a mano e tela cerata. Meraviglia.
  • I poster VON TRUEBA mixano secondo pattern geometrici campiture piatte e motivi che simulano superfici di marmo e di legno. Eleganti, essenziali, contemporanei.
  • I gioielli FLATWIG mi hanno conquistata a prima vista. Ed ora che ho un anello della collezione non posso far altro che spargere la voce: sono bellissimi, leggerissimi e addirittura economici. Un sogno!
  • I prodotti WEARABLE PLANTER sono perfetti per i ciclisti urbani che vogliono portare un po’ di verde con sé.
  • Il CUBE CALENDAR di PhilipStroomberg è un calendario a cui staccare ogni giorno una tacchetta: ogni tanto, a sorpresa, troverai una citazione che ti ispirerà la giornata. Anche questo è già nelle mie mani, o meglio sulla mia scrivania: il 2015 è alle porte!
Allora? Avevo ragione? Quante idee stupende vero (perfette anche per i nostri boys!)?
Io, mentre infilo tutto nel carrello, ti saluto e ti aspetto settimana prossima!

Un abbraccio!


giovedì 27 novembre 2014

Your Christmas Wishlist #3 - Letterine di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo


Eccoci, pronti con mouse e penna alla mano per la terza lista dei desideri di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo. 
Questa volta tocca a Serena aka Cappello a Bombetta e io sono un po' in imbarazzo ad averla a casa mia perchè lei è tipo "la vicina con la casa fighissima" sia per le chicche di design che mi fanno sotterrare pensando al mio arredamento stile "cozzaglia", ma anche per quell'indole da nerd amante dello spazio che le invidio da morire (sarà che mio fratello custodisce gelosamente la collezione di modellini da Star Wars chevorrei avere a casa mia?). 
Per l'occasione terrò le luci spente lasciando accesa sol qualche led qua e là giustificando la cosa con un "Serena, ti ho creato un'atmosfera galattica come piace a te". Ho indossato anche il costume da Chewbacca (mio sogno nel cassetto) così passo inosservata.

Eccola, imprevedibile e sopra le righe come solo lei sa essere:

"La mia wish-list mi assomiglia moltissimo! C’è un po’ tutto quello che mi rappresenta: la musica, il vintage, l’handmade … anche quelle cose un po’ stupidine e un po’ nerd che mi piacciono tanto!



  1. Un piatto vintage, raffinato, sensuale, quasi un tatuaggio old school: adoro i piatti decorati, soprattutto quando sono così originali
  2. Di piante in casa non c’è ne mai abbastanza, io ne sono convinta. Questi vasi appesi sono così moderni e accattivanti che comprato uno non si riesce più a smettere
  3. Per chi ama la musica e ha molti vinili, un lettore comequesto non può mancare: non solo è stilosissimo, è portatile ed esiste in diverse combinazioni di colore, io adoro questa, così vintage!
  4. Adoro i gioielli handmade: questo anello è semplice, poetico ed evocativo. Creato con ceramica e materie prime pregiate, esiste in diverse tonalità e viene realizzato su misura. Un regalo davvero speciale!
  5. Di rock non c’è ne mai abbastanza, perché non portarlo anche in cucina? Questo guanto così cool fa venire voglia di cucinare persino a me!
  6. Una bellissima ciotola candida e un set ( ce ne sonodiversi) per ricamarla. Per i neofiti è compreso il kit con filo, aghi e disegno da seguire; i più esperti e creativi potranno invece liberare la fantasia. Io la adoro!
  7. Amo la luna, da sempre, in ogni modo e rappresentazione. E amo alla follia questo ciondolo così delicato. Spero che Babbo Natale mi stia ascoltando! ;)
Noi sicuramente abbiamo segnato tutto. Grazie Serena!

venerdì 21 novembre 2014

Your Christmas Wishlist #2 - Letterine di Natale degli ospiti di Faccio e Disfo


Devi sapere che io sono una che tende a fare similitudini e se le ragazze di MakeIt Land sono come delle compagne di banco con cui scambiarsi consigli e dediche sul diario, l'ospite di oggi è come la sorella maggiore.
Io ho una sorella maggiore (in realtà ne ho due) ma ricordo che da bambina stavo seduta sul water chiuso a guardare la più grande mentre si truccava prima di uscire o mentre sceglieva l'outfit giusto per la serata. Cizia-Cindy per me è esattamente così, lei è quella che ha stile, casa sua profuma di legna scoppiettante e tè all'arancia, è bello passare da lei perchè ha sempre qualcosa da farti scoprire, è bello stare lì a guardarla sul pouf (e non sul water questa volta) mentre ti parla di musica o dell'ultimo libro che ha letto. E infatti la sua wishlist è davvero sorprendente e inaspettata (e molto ambiziosa!)

Vi presento Cindy:

Ciao Rita e ciao a tutti. 
Quando Rita mi ha chiesto di scrivere una wishlist natalizia per Faccio e Disfo, ho detto sì in un secondo netto. Neppure il tempo di pensarci su: wishlist? Certo, sono la regina delle liste dei desideri! Per Rita? Con gioia! Su Faccio e Disfo? Non ci potrebbe essere onore più grande per me:  stare qui, circondata dalle mie adorate Myselfie, a sognare a occhi aperti è già un piccolo sogno di per sé. Quindi grazie, Rita, mi hai fatto un regalo bellissimo!

Trattandosi di lista dei desideri, sotto Natale e con totale carta bianca da parte di Rita, ho lasciato davvero spaziare la mente. E mi sono chiesta: cosa vorrei di più in questo momento? Beh, mille cose, ovvio, mi sveglio ogni giorno con un desiderio nuovo, però, tra i tanti ce n’è uno che proprio non se ne va: voglio un vecchio divano di pelle vintage, consunto, vissuto, adorato e amato, ma con ancora tanta voglia di farsi adorare. Ultimamente l’arredamento di casa mia mi sta un po’ stretto, vorrei stravolgere tutto e partirei proprio da lì. Nei miei sogni, ovviamente, troverei questo divano in un vecchio mercatino di paese, ma potrei anche “accontentarmi” di andare a comperarlo da Maisons du Monde, sia chiaro.

Divano Stanford Maisons du monde
 Con un divano così, ovviamente, la vita sarebbe davvero più bella. Le mie domeniche pomeriggio avrebbero sicuramente  un sapore diverso, altroché. Purtroppo, come spesso capita quando si compra una cosa bella, tutto il resto scompare. Perché, diciamocelo, con un divano così figo posso mica usare il mio vecchio Scaldotto spelacchiato e rivestito con una stoffa Ikea? Beh, no eh. Ci vuole un plaid all’altezza, giusto? E io vorrei tanto questa copertina fatta a mano trovata su Etsy. 

E adesso, belli belli al calduccio, ce lo vogliamo sfogliare un bel libro? Chi mi conosce sa che adoro la musica, la fotografia, gli anni ’60 e i libri. Quindi mi riempirei la casa di libri di fotografia musicale e, in particolare, in questo periodo vorrei tanto questo libro che raccoglie 80 immagini che celebrano i 50 anni di carriera degli Stones. Uno di quei bei libri di grandi dimensioni da sfogliare trattenendo i gridolini di ammirazione a ogni pagina. Sì, lo voglio.

Libro Rolling Stones 50x20
Sempre per rimanere nell’ambito fotografico e musicale, seduta su quel divano, immersa nei miei sogni, sarebbe bellissimo alzare gli occhi e vedere questa foto appesa al muro. Perché proprio questa foto? Non sono una grandissima fan di Dylan, devo ammetterlo, ma quando anni fa ho letto la biografia di Suze Rotolo, una delle sue prime fidanzate, mi sono innamorata della loro storia d’amore. Insomma, la foto è speciale perché conosco, grazie a quel libro, la storia che vi si cela dietro. E poi l’ho vista, “dal vivo”, in uno dei posti più magici del mondo, la Wall of Sound Gallery di Guido Harari, una galleria d’arte di Alba dedicata unicamente alla fotografia musicale (ossia il paradiso per me). E so quanto sia bella. E quanto starebbe bene sul mio muro dei sogni

Bob Dylan e Suze Rotolo
In questa atmosfera magica manca ancora qualcosa cosa, perché tutto sia perfetto. Un po’ di musica di sottofondo, magari Billie Holiday, che come lo scalda lei l’inverno non lo scalda proprio nessuno, un tè caldo o una bella tazza di cioccolata alla menta e, per finire, una candela che illumini la stanza e diffonda un buon profumo di buono. Quella che io desidero più di ogni altra è questa, una candela al profumo di vecchi libri.
Candela profumata

Grazie ancora di avermi fatto sognare un po’ a occhi aperti, Rita. Buon Natale e sogni belli a te e a tutti quelli che leggono questo blog!
Grazie a te Cindy, come sempre quando ti ascolto mi immergo in un mondo magico. Ci vediamo per il prossimo tè su quel divano! 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...